Eroi dell’aria. 1915-1918

Con piacere segnaliamo l’uscita del nuovo libro di Luigino Scroccaro per i tipi di Kellermann Editore, Eroi dell’aria 1915-1918. Ve ne proponiamo una breve presentazione dalla quarta di copertina. 

»Silvio Scaroni, uno degli Assi dell’Aviazione Italiana della Grande Guerra, secondo solo a Baracca per numero di vittorie, nel suo celebre volume Battaglie nel cielo, edito nel 1934, racconta del suo incontro, quand’era ancora ragazzo, con il mondo dell’aviazione, avvenuto sul campo di volo di Brescia.


Non tutti i bambini d’Italia ebbero la fortuna di conoscere in maniera diretta l’affascinante mondo delle macchine volanti. Alcuni lo incontrarono in maniera tragica, nei giorni della Grande Guerra. Gran parte di loro però, lo conobbe attraverso le pagine dei manuali e dei libri di testo, dai libri di lettura ai sussidiari, alle copertine illustrate dei quaderni dove non era raro leggere le intrepide imprese compiute dai “cavalieri dell’aria”. I loro nomi entrarono nel mito: Francesco Baracca, Antonio Locatelli, Giannino Ancillotto e Gabriele d’Annunzio. Alcuni di questi sopravvissero alla retorica fascista per entrare nei testi della scuola del secondo dopoguerra fino agli anni Settanta del secolo scorso quando i tradizionali valori di Patria vennero meno tra le loro pagine.


La presente ricerca, insieme alla consultazione di un migliaio di testi, si sofferma su queste figure attraverso l’analisi di racconti dei libri di lettura e dei sussidiari e le copertine dei quaderni in dotazione nelle scuole italiane a loro dedicati. Il periodo interessato va dagli anni della prima guerra mondiale ai primi anni Settanta.«