Commissione d’indirizzo

La gestione del Centro è affidata a una Commissione d’Indirizzo, attualmente composta da Sergio Tazzer, in qualità di Presidente, da Simone Menegaldo, Vice-Presidente, e dai consiglieri Lisa Bregantin, Adriano Favaro e Stefania Salvadori.

Funge da Segretario Antonio Beltrame, responsabile della Biblioteca Comunale di San Polo di Piave, nella cui sede sono conservati i materiali del Centro.

 

Biografie

TazzerSergio Tazzer, trevigiano, giornalista e scrittore, è stato fra l’altro direttore della sede   regionale della RAI per il Veneto. Fra i suoi libri di carattere storico ricordiamo: Tito e i rimasti. La difesa dell’identità italiana in Istria, Fiume e Dalmazia (LEG, 2008); Praga tragica. Milada Horáková. 27 giugno 1915 (LEG, 2008); Piave e dintorni. 1917-1918 (Kellermann, 2011); ragazzi del Novantanove (Kellermann, 2012); Canòpi e Nobilomeni. Storie e Miniere nell’Agordino (Kellermann, 2012); Banditi o eroi? Milan Rastislav Stefánik e la Legione ceco-slovacca (Kellermann, 2014); Grande Guerra Grande Fame (Kellermann, 2014); Piccolo Abecedario della Grande Guerra (Kellermann, 2015).

Simone MenegaldoSimone Menegaldo, trevigiano, insegnante e ricercatore all’Istituto per la Storia della resistenza e della Società Contemporanea della Marca Trevigiana (Istresco). Fra le sue pubblicazioni ricordiamo in particolare: Anni di guerra e di fame. Storie di reduci, storie di vita (Sismondi, 2009); Le voci degli ultimi. Ricordi di guerra e di vita (Istresco, 2010); Medium Urbis, duemila anni di storia in riva alla Piave (Sismondi, 2010); Il ponte della memoria. Storie di guerra e di vita in riva al Piave (Istresco, 2011); Gianna Barosco. Una vita in lotta. Battaglie sindacali alla S.o.l.e. Di Oderzo (Istresco, 2014).

192179Lisa Bregantin, padovana, svolge attività di ricerca negli Istituti per la Storia della resistenza di Treviso e di Venezia e presso l’ANCR di Padova. Collabora con l’Ass. Naz. Divisione Acqui e con Onorcaduti. Ha conseguito il dottorato di ricerca all’Università di Ca’ Foscari. Autrice di numerosi saggi sulle due guerre mondiali e quella di Libia. Ha pubblicato: Caduti nell’oblio. I soldati di Pontelongo scomparsi nella Grande Guerra (Nuovadimensione, 2003), Per non morire mai. La percezione della morte in guerra e il culto dei caduti nel primo conflitto mondiale (Il Poligrafo, 2010).

images_027 - CopiaAdriano Favaro, trevigiano, storico della fotografia, è stato il fondatore e direttore per vent’anni del FAST, Foto Archivio Storico Trevigiano, e della rivista Fotostorica – Gli archivi della fotografia. A lungo responsabile della Fototeca regionale del Veneto, è autore di numerose pubblicazioni di carattere storico ed ha diretto e realizzato inoltre diverse importanti mostre di fotografia storica, strutturandone i relativi cataloghi. In particolare si ricordano qui: L’Arte Ferita di Canova; La Grande Guerra nel Trevigiano; L’Archeologia Industriale nel Trevigiano; Fotografare la Grande Guerra.

100_2228Stefania Salvadori, trevigiana, dopo il dottorato di ricerca in Storia della Filosofia e della Chiesa a Venezia-Zurigo lavora attualmente come ricercatrice universitaria in Germania ed è autrice di numerose pubblicazioni scientifiche sulla storia della prima età moderna, fra cui: Sebastiano Castellione e la ragione della tolleranza (Mimesis 2009) e – con Enrico Cerasi – Erasmo, Scritti teologici e politici (Bompiani 2011). Collabora inoltre ad attività di ricerca e divulgazione sul tema della Grande Guerra. Il suo I diari di Don Giulio: popolazione civile a Povegliano dal 1917 al 1921 (Stampa Breda 2008), è dedicato alla vita nelle immediate retrovie della linea del Piave.